Un Seminario sulla Didattica Immersiva

Il giorno 19 aprile si é svolto il Seminario di studio sulla Didattica Immersiva negli Ambienti Virtuali di Apprendimento 3D organizzato da Rete Sophia presso l’IC “G. Verga” di Fiumefreddo.
Dopo un’introduzione della Dirigente Prof.ssa Maria Luisa Leotta rivolta a confermare l’importanza delle attività di formazione messe in atto dall’Istituto, il Prof. Gianni Panconesi, pedagogista e ricercatore esperto di Didattica Immersiva e per Scenari, ha illustrato ad un’ampia platea composta da oltre 50 docenti, benefici e criticità di questo strumento e le opportunità offerte in campo pedagogico dalle metodologie che si possono applicare per migliorare gli apprendimenti facendo emergere le motivazioni degli studenti verso la propria autorealizzazione, il loro pensiero critico e creativo attraverso gli strumenti del problem solving e learning by doing.


Son stati presi in esame anche gli aspetti relativi allo sviluppo di competenze sociali facilitato da comportamenti collaborativi e di condivisione della conoscenza fra gli studenti, i benefici che si ottengono nel contrastare conflitti e relazioni negative nella classe, migliorandone il clima, focalizzando l’attenzione sull’apprendimento individuale e di gruppo.


Dopo un accenno storico sulla nascita dei Mondi Virtuali, la loro ascesa e caduta come fenomeno mediatico ed un’analisi sull’attuale collocazione “di nicchia”, benché utilizzati anche dal MIUR nella formazione docenti, i presenti hanno avuto l’opportunità di testare in prima persona la facilità intuitiva del loro utilizzo interagendo con un Avatar all’interno dell’Ambiente Virtuale 3D di Rete Sophia.
Il Seminario ha suscitato non solo curiosità, ma anche interesse nel momento in cui son state mostrati manufatti archeologici 3D frutto di un lavoro complesso e collaborativo che alcuni studenti avevano realizzato online a notevole distanza geografica fra loro, accompagnati dai loro docenti che avevano progettato percorsi didattici basati su compiti di realtà
Fra questi esempi di attività realizzate, in particolare ha favorevolmente impressionato il racconto dell’esperienza fatta da alcuni studenti di Terza Media che hanno affrontato l’Esame di Stato “attraverso” il loro Avatar in una scuola di Mazara del Vallo a conclusione dell’A.S. 2016/17, accompagnati dal Prof. Giovanni Marrone, coordinatore di Rete Sophia.


Il momento seminariale si é concluso dopo un breve dibattito con l’augurio di ritrovarsi presto, virtualmente e fisicamente, per verificare l’eventualità di approntare un Corso di formazione di base sugli Ambienti Virtuali di Apprendimento 3D, un contesto immersivo alla portata di quasi ogni PC, differentemente dalla Realtà Virtuale che comporta investimenti ancora eccessivi per poter essere fruibili.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.